Topinambur

Il topinambur è un tubero che racchiude preziosissime virtù.

Ha un sapore misto tra patata e carciofo ed è fortemente consigliato a tutti coloro che vogliono dimagrire e pulire il proprio intestino, perché contiene alte concentrazioni di inulina, una fibra idrosolubile che si scioglie nell’intestino e dona una sensazione di sazietà. Permette inoltre di regolarizzare l’assorbimento intestinale del glucosi, con il risultato che la glicemia non subisce rialzi eccessivi dopo pranzo. Anche il livello di colesterolo viene controllato, perché il topinambur ne rallenta l’assorbimento intestinale.

E’ un ortaggio davvero utile per la salute e il benessere intestinale. Il primo consiglio a chi mangia il topinambur: bere acqua in buona quantità prima di mangiarlo e dopo la sua ingestione. L’unione tra acqua e l’inulina del topinambur crea una appagante sensazione di sazietà. Come detto precedentemente il topinambur è indicato anche per i diabetici che devono controllare la quantità di glucosio assorbito dall’intestino. Il topinambur regolarizza e rallenta l’assorbimento intestinale del glucosio con il risultato che la glicemia non subisce bruschi rialzi dopo il pasto. Con il controllo della glicemia otteniamo anche il risultato di abbassare la presenza di insulina nel sangue, ormone della fame e dell’accumulo di massa grassa. Il topinambur è indicato anche in per chi soffre di livelli elevati di colesterolo perché rallenta il suo assorbimento a livello intestinale. I topinambur sono energetici, disinfettanti e stilanti della produzione del latte nelle mamme.

Si possono cucinare in tutti i modi in cui fate le patate e in più anche crudi come i carciofi;-)

Io li ho fatti al forno, mi sono quasi finita la teglia non sentendomi minimamente in colpa data non solo la quasi totale assenza di calorie ma anche i benefici di questo strano tubero prelibato;-)

Non li ho neppure sbucciati, ma solo lavati bene e spazzolati.

Poi tagliati a spicchi grossolani e messi in una teglia con olio, prezzemolo e sale rosa grosso dell’himalaya. Poi infornati per una mezz’ora, et volat!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOPINAMBUR TRIFOLATI

800 gr di topinambur-2 cipollotti-1spicchio d’aglio-2 ciuffetti di prezzemolo-6 cucchiai di olio extravergine d’oliva-4 filetti di acciughe sott’olio-pepe

Mondate e tritate finemente il prezzemolo, l’aglio e i cipollotti. Pulite i topinambur (con una spazzola per verdure) e tagliateli a pezzi di media grandezza. In una pentola antiaderente soffriggete a fiamma dolce il trito d’aglio e di cipollotti con prezzemolo con olio extravergine di oliva e le acciughe sminuzzate. Aggiungete i topinambur e proseguite la cottura per circa 40 minuti a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto. Se lo ritenete opportuno aggiungete un paio di cucchiai d’acqua. I topinambur saranno pronti quando, pungendoli con una forchetta, risulteranno teneri (una ventina di minuti). Prezzemolate, pepate per bene e e servite!

[marco bianchi-le ricette dei magnifici 20]

OMLETTE DI TOPINAMBUR

Ingredienti per 4 persone

  • 4-6 uova
  • 400 gr topinambur
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • burro
  • parmigiano grattugiato
  • panna

Come fare:
Pulite con cura i topinambur, strofinandoli con una spazzolina a setole dure per eliminare ogni residuo di terriccio, quindi lavateli sotto l’acqua corrente e asciugateli tamponandoli con un canovaccio. Sbucciateli, tagliateli a fette sottili e fateli rosolare in un tegame con un po’ di burro, a fuoco vivo per un paio di minuti, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Abbassate quindi la fiamma e fate cuocere gli ortaggi per 20 minuti a recipiente coperto. Quando i topinambur sono quasi cotti, conditeli con il sale necessario e cospargeteli con il prezzemolo tritato finemente. Mescolate velocemente, aggiungete la panna e fate addensare a recipiente scoperto fino a quando sul fondo si sarà formata una salsetta omogenea. Rompete le uova in una terrina, unite sale, pepe e il formaggio grattugiato e sbattetele con la frusta finché saranno spumose. Fate fondere una noce di burro in una padella antiaderente e versatevi le uova sbattute. Cuocete l’omelette per alcuni minuti a calore moderato e, quando la superficie si sarà rappresa, mettete al centro della stessa i topinambur col loro fondo di cottura. Ripiegate i lembi dell’omelette sul ripieno, lasciatela sul fuoco ancora per un paio di minuti, poi servitela ben calda.

CREMA DI TOPINAMBUR

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di topinambur
  • 1 scalogno o mezzo porro
  • 2 patate
  • prezzemolo
  • olio evo
  • sale
  • 750 ml brodo vegetale
  • crostini di pane

Come fare:
In una pentola scaldate due cucchiai d’olio e lasciatevi appassire il porro o lo scalogno tagliati a fettine sottili. Unite i topinambur e le patate a pezzetti, fate insaporire alcuni minuti, versate il brodo e portate a bollore. Cuocete a fuoco basso, coperto, per mezz’ora. Frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea. Regolate di sale. Scaldate se occorre. Versate nella zuppiera, cospargete di prezzemolo tritato, servite con dei crostini di pane.

[http://www.biorekk.org/Biorekk/ricette/topinambur.php]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: