Archive for gennaio, 2011

ricette varie con la borragine (ricopiate da postare.it;-)


Frittata di borragine

Ingredienti:

– 6 uova
– 1 etto di cipolline novelle
– 1 etto di fagiolini lessati
– 1 bel mazzetto di foglioline di borragine ed una tazza di fiori
di borragine
– 2 cucchiaiate abbondanti di olio extravergine di oliva
– pepe e sale q.b.

Separare i fiori di borragine dalle foglie. Far appassire le cipolline affettate nell’olio ed unire le foglioline di borragine precedentemente tritate, insieme ad i fagiolini, anche essi tritati. Versare nel tegame le uova battute a parte con un pizzico di sale e pepe, mescolate velocemente con un cucchiaio di legno; appena la frittata comincia a rapprendersi scuotere leggermente la padella per staccarla dal fondo, rigirarlaiutandosi con un coperchio o con un piatto e farla cuocere dall’altra parte.Decorare con i restanti fiori di borragine e servire.



Borragine ripiena

Le foglie di borragine sono ottime anche ripiene. Prendere le foglie piu’ grandi, unirle a due e due ed al loro interno inserire un dadino di mozzarella e uno di prosciutto o di acciuga a piacere; immergerle nella pastella e friggere.

Foglie di Borragine fritte

Preparare una leggera pastella dove immergerete le foglie piu’ grandi precedentemente lavate ed asciugate, friggere velocemente le foglie ad una ad una, passarle su carte assorbenti e servire. Ottimo complemento ai fiori di zucca(fritti o ripieni) o ottimo ingrediente di un fritto misto vegetariano ( zucchine, robinia, finocchio, mele)

Minestra passata

Ingredieti
_ foglie di borragine a volotà
_mezza cipolla piccola
_qualche cucchiaino di maizena o tapoica
_ 2 uova ( per sei persone )
_parmiggiano
_sale

Soffrigere dolcemente la cipolla tritata bene, quando e’ appena bionda aggiungere le foglie ( si puo’ usare anche la pianta intera: gambo, fiori, foglie) fare appassire bene,rimestando sempre perche’ facilmente tendono ad attaccare. Quando sono scottate, passarle al passaverdura. Raccogliere bene il passato in una pentola a cui va aggiunta l’acqua desiderata, quando bolle aggiungere la tapoica o la maizena, fino a raggiungere la dansità voluta, far bollire per 10 minuti. poi versare nella zuppiera dove saranno stati approntati due tuorli d’uovo e un po’ di parmiggiano sciolti in un piccolo mestolo di minestra. Servire.



Minestra con patate e foglie di borragine

Ingredienti
_ 2 patate un po’ grosse
_una manciata di foglie di borragine
_riso a piacere
_poco condimento

Mettere il condimento in una pentola, appena è sciolto incorporarvi le patate e la borragine tagliate a pezzetti. Rimestare affinchè le verdure si insaporiscano un poco. Aggiungere l’acqua necessaria, quando le patate cominciano a disfarsi e la minestra appare legata è cotta, aggiungere il riso.

Risotto con foglie di borragine

Ingredienti
_ una manciata di foglie di borragine
_una piccola cipolla
_ riso
_acqua
_sale

Tagliare a fette sottilissime una piccola cipolla e farla soffriggere nel condimento. Appena è imbiondita aggiungere il riso, rimestare perche’ assorba il condimento, aggiungere le foglie di borragine, rimestare ancora per un momento e poi fare il risotto come d’abitudine.

 



Tortino di Borragine

Ingredienti:

– 500-600 g di borragine mondata
– 4 uova
– 4 cucchiai di parmigiano
– 4 cucchiai di ricotta fresca
– olio
– sale e pepe q.b.

Lavare la borragine e cuocerla in poca acqua salata. Scolarla bene per eliminare tutta l’acqua e lasciarla intiepidire. Battere le uova, unire la ricotta, il parmigiano grattugiato, la borragine tritata, il sale e il pepe. Mescolare con cura per ottenere un composto omogeneo che andra’ messo in una pirofila unta d’olio. Cuocere in forno a 200 gradi fino a che il tortino non sia dorato; servire tiepido.


RAVIOLI DI MAGRO CON BORRAGINE.

Ingredienti:
_ mezzo chilo di ricotta,
_un etto di parmigiano grattugiato,
_ due uova, ( uno intero ed un tuorlo ),
_ duecento grammi di foglie di borragine( lessate e passate al tritatutto)
_sale quanto basta.

Amalgamare tutti gli ingredienti. Preparare una sfoglia con due uova e duecento grammi di farina, tirarla sottile e mettervi sopra dei mucchietti di composto. Con una rondella formare dei ravioli della grandezza desiderata. Una volta lessati, i ravioli saranno conditi con burro fuso e salvia o con crema di latte al parmigiano ( preparare con latte caldo più parmigiano da girare fino all’addensamento ) alla quale si possono aggiungere gherigli di noci tritati.

 


Mezze maniche con borraggine e mozzarella

Ingredienti

_200 g di pasta tipo mezze maniche
_100 g di borraggine
_1/2 scalogno
_5 pomodorini
_1/2 mozzarella
_8 olive
_10 capperi all’olio
_Olio d’oliva extra-vergine
_Sale

Soffriggere lo scalogno tritato e la borraggine tagliata a strisce.
Unire le olive, i capperi, scolare la pasta e mescolarla al sugo.
Servire ben calda aggiungendo la mozzarella e i pomodorini.
Ingredienti e dosi per 4 persone

TORTA DI BORRAGINE CON UVETTA E PINOLI

Ingredienti (per 2 persone):

_ 250g di farina,
_1/2 cubetto di lievito di birra,
_1 cucchiaino di zucchero,
_olio,
_ aglio,
_1 mazzo di borragine,
_1 cucchiaio di pinoli,
_1 cucchiaio di uvetta,
_2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
_80g di ricotta,
_ 1 uovo,
_sale, pepe noce moscata

Preparate la pasta con la farina, il lievito sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, lo zucchero, 1 cucchiaio d’olio e impastate fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea che nn si attacca alle mani; fatela riposare nel forno a 50° pr 1 ora. Nel frattempo pulite la borragine, scottatela in acqua bollente per 5 minuti, scolatela, tagliatela a pezzi e fatela saltare in padella con aglio e olio. Aggiungete i pinoli precedenetente tostati nel forno l’uvetta ammollata e strizzata, la ricotta, il parmigiano e l’uovo e mescolate per amalgamare il tutto. Stendete metà ella pasta e usatela per foderare una teglia. Distribuitevi sopra il ripieno, profumate con pepe e noce moscata e chiudete con la pasta rimasta. Ungete la superficie con un cucchiaio d’olio, quindi infornate a 180° per 30 minuti.


 

Annunci

Leave a comment »

 

Leave a comment »

pizza di scarola

 

PIZZA DI SCAROLA

(MARINA)

Ricetta tipica napoletana (questa è dello Chef Alfonso Iaccarino)

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • • 400 g di farina tipo 00
  • • 20 g di lievito di birra fresco
  • • 1,5 dl di olio extravergine di oliva
  • • 1 cucchiaino di zucchero
  • • sale

PER LA FARCITURA E LA GUARNIZIONE:

  • • 2,2 kg di insalata scarola
  • • 100 g di lattughina pulita
  • • 1 pomodoro maturo
  • • 3 spicchi di aglio
  • • 3 acciughe sotto sale
  • • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • • 1 manciata di olive verdi
  • • 1 manciata di olive nere di Gaeta
  • • olio extravergine di oliva
  • • sale

Per la pasta, impastate la farina con il lievito stemperato in mezzo bicchiere di acqua tiepida zuccherata, l’olio, il sale (non a diretto contatto con il lievito), versando altra acqua fino a ottenere un impasto morbido. Lavorate la pasta per circa 15 minuti, finché risulterà liscia e non si attaccherà più alle dita. Formate un panetto, mettetelo in una ciotola, incidetelo con un piccolo taglio a croce e coprite il recipiente con un panno inumidito. Fate lievitare in luogo caldo (circa 28 °C) per almeno 1 ora.
Per la farcia, lavate la scarola senza sgocciolarla eccessivamente e cuocetela per alcuni minuti in una casseruola coperta con acqua salata. In una padella scaldate 5-6 cucchiai di olio con gli spicchi di aglio sbucciati e schiacciati; eliminateli e aggiungete le olive snocciolate, i capperi e le acciughe dissalati. Mescolate, unite la scarola sgocciolata e spezzettata e cuocete per alcuni minuti. Salate se necessario.
Stendete molto finemente i tre quinti della pasta e rivestitevi una teglia di 30-32 cm di diametro. Punzecchiatela con i rebbi di una forchetta, distribuite sopra il ripieno e ricoprite con la pasta rimasta, stesa in un secondo disco. Cuocete in forno già caldo a 180 °C per 15 minuti (200 °C per almeno 25 minuti in forno casalingo). Servite la pizza tiepida, guarnendo ogni piatto con la lattughina e il pomodoro lavato e tagliato a cubetti.

Leave a comment »

strudel di scarola

grazie marina!

STRUDEL DI SCAROLA

per l’impasto:
farina 15 cucchiai (circa 380g)
olio d’oliva 7 cucchiai (circa 60g)
uova 4
sale un cucchiaino
vino bianco qb

per il ripieno:
scarola 1
olive di gaeta 1 manciata
capperi 2 cucchiai
acciughe 5
uvetta 2 cucchiai
pinoli 2 cucchiai
aglio 1 spicchio
olio d’oliva

Impastare la farina con il sale, l’olio, e aggiungere uno per uno le uova. Aggustare la dentità dell’impasto con del vino se risulta troppo secco e/o della farina, in modo da ottenere, in finis, un impasto liscio ed elastico, non troppo compatto ma nemmeno colloso. Dividere in tre parti uguali (con questa dosi di impasto vengono fuori 3 strudel, io ne ho fatto uno e ho congelato le altre due palline di impasto), avvolgere ogni pallina con della pelicola e lasciar riposare al fresco per almeno un’ora.
Nel mentre, scaldare un generoso filo d’olio in una padella antiaderente. Aggiungere l’aglio schiacciato e le acciughe e farle sciogliere a fuoco medio. Aggiungere poi i capperi dissalati, le olive tritate, l’uvetta e i pinoli e lasciar insaporire il tutto per 5 minuti. Dopo questo tempo aggiungere la scarola, lavata e divisa a foglie, incoperchiare e lasciar appassire il tutto per 15 minuti. Dopo questo tempo togliere il coperchio, mescolare, aumentare la fiamma e lasciar cuocere per altri 10/15 minuti in modo che la scarola si asciughi. Aggiustare il condimento. Infine, riprendere l’impasto, stenderlo al mattarello in una sfoglia sottilissima (1mm o anche meno)e rettangolare (dev’essere lunga circa il doppio di quanto è larga). Disporre al centro, e per la lunghezza, una generosa striscia di scarola, poi ripiegare i due lembi di pasta sopra alla scarola. Chiudere le estremità infilandole sotto lo strudel, fare un paio di taglietti in superficie con un coltellino affilato e spennellare il tutto con il quinto uovo sbattuto con un goccio di latte. Infornare a 180° per circa 30 minuti o finché lo strudel sia bello gonfio e dorato. Servire caldo o a temperatura ambiente.

 

Leave a comment »

AND THE WINNERS ARE

 

ecco i felici e fortunatio vincitori della riffa clandestina!

Comments (1) »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: